News da Unimpresa

Google +

Che cos’è una pagina Google+

È una pagina all’interno del social network Google+ che non rappresenta una persona ma un negozio, un’azienda, un prodotto e così via. Gli altri utenti di Google+ potranno seguire la pagina (in linguaggio Google+: “aggiungere la pagina ad una cerchia”) e ricevere informazioni oppure interagire con chi la gestisce. Il proprietario della pagina potrà pubblicare video, link, aggiornamenti e altri contenuti che saranno “distribuiti” a tutte le persone che seguono la pagina.

 

Cosa si può fare

Un’azienda, negozio o prodotto può fare molte delle cose che si possono fare con un profilo tradizionale: pubblicare link, album di foto, video; commentare, condividere e fare +1 su un post di un altro utente (non si può fare +1 al di fuori di Google+ però). Si può anche creare una videochat multi-utente (gli hangouts o ‘videoritrovi’) con le persone che appartengono alla propria cerchia e chattare con loro o vedere assieme video su Youtube. Non si può, a differenza del profilo, aggiungere una persona ad una cerchia se questa non segue già la pagina. Le pagine di Google+ supportano le menzioni (una sorta di messaggi diretti): per inviare un messaggio direttamente ad una persona basta scrivere il simbolo @ o + e il nome della persona.

La forza delle cerchie

Un’azienda potrebbe usare le cerchie per segmentare i visitatori in base al loro rapporto con l’azienda. Al momento della creazione Google+ crea quatto diverse cerchie: Persone che seguo, Clienti, Vip, Membri del team. Un negozio potrebbe creare cerchie per provenienza (città, regione) oppure per interessi o ancora per fedeltà: ai clienti più fedeli potrebbero essere inviate promozioni dirette o messaggi personalizzati. Al momento è impossibile filtrare le persone che seguono una pagina Google+ per dati personali.

Personalizzare la pagina

Le personalizzazioni sono davvero poche. Appena creata la pagina del proprio profilo si possono aggiungere alcune informazioni (la descrizione, la pagina del sito Web ecc.). Per rendere la pagina meno piatta sarebbe bene aggiungere anche le cinque foto che la pagina Google+ può pubblicare in alto nel profilo: basta raggiungere la propria pagina Google+ (si trova sotto al proprio nome in alto a sinistra del profilo Google+ personale), fare clic sul pulsante del profilo (il terzo del set di icone in alto), premere il pulsante blu: modifica il profilo e fare clic sulla grande area grigia Aggiungi qualche foto qui.

Direct connect

Direct connect (vedi un video dimostrativo) è una funzionalità che consente di seguire una pagina di Google+ direttamente da una ricerca, senza fare clic su “Aggiungi alla cerchia”. Al momento funziona solo sul motore di ricerca americano: andate su www.google.it e, in fondo, fate clic su Google.com in English. Cominciate poi a scrivere, ad esempio, +Google e vedrete che tra i suggerimenti i primi risultati saranno delle pagine di Google+. Facendo clic su una di esse sarà possibile abilitare la funzione Direct connect: per le successive ricerche sarà sufficiente far precedere dal segno + un nome di una pagina Web per seguirla direttamente. Per attivare Direct connect per la propria pagina si dovrà seguire il passo successivo.

Il made in Italy conquista il Brasile

I NUOVI SERVIZI DI RIMPRESA.COM PER LE AZIENDE ITALIANE IN BRASILE

Secondo il sociologo italiano Domenico De Masi, intervistato dal quotidiano brasiliano Folha de S. Paulo, “il Brasile non è il migliore dei mondi possibili, ma è il migliore dei mondi esistenti”.

domenico de masi

“Dopo aver copiato il modello europeo per 450 anni e il modello americano per 50, adesso che entrambi i sistemi sono in crisi e ancora non ne esiste uno nuovo per sostituirli, è arrivata l´ora del Brasile di proporre un modello per il mondo” sostiene De Masi.

Professore alla Sapienza, 75 anni, De Masi è diventato famoso nel mondo nel 2000 con “L´Ozio creativo”, opera in cui difende la riduzione della giornata lavorativa e la flessibilità del tempo libero, in un contesto globalizzato e in una società post industriale.

Il Brasile è tutt`oggi meno conosciuto e valorizzato di quanto meriterebbe. Il Brasile è grande quasi quanto la Cina, ma è una democrazia.Il Brasile è quasi tre volte più grande che l´India, ha quasi lo stesso numero di etnie e religioni, ma vive in pace sia al suo interno sia con i Paesi limitrofi. Il Brasile è quattro volte più grande della zona Euro, ma ha un unico governo e parla la stessa lingua. Il Brasile è il Paese con il maggior numero di cattolici, ma dove la popolazione vive in maniera pagana. Il Brasile è l´unico Paese al mondo dove la cultura mantiene ancora oggi caratteristiche di solidarietà, sensualità, allegria e accoglienza.

SFIDE

La forza di un Paese non risiede solo nella sua crescita economica, ma principalmente nella sua capacità di distribuire ugualmente la ricchezza, il lavoro, il potere, il sapere, le opportunità e le protezioni. Le sfide in Brasile sono l´analfabetismo, la violenza e la disuguaglianza. Bisogna ridistribuire in maniera egualitaria rispetto agli altri Paesi e mantenere la miglior relazione tra economia e felicità.

 
Da oggi fare affari in Brasile è più facile con RImpresa.com
 
 
 
Servizi e consulenze offerti
Assistenza e consulenza per valutazioni preventive ad iniziative Brasile
Assistenza e consulenza per la creazione di reti commerciali
Assistenza e consulenza nella fase negoziale
Costituzione di Società e assistenza fiscale in Brasile
Reperimento di siti e sedi commerciali e/o produttive in Brasile
Assistenza nel reperimento di fonti finanziarie in Italia ed in Brasile
Assistenza nella registrazione di marchi e brevetti
Assistenza nell’acquisto o cessione di quote sociali, Know How e tecnologie
Per richiesta informazioni gratuite cliccare QUI

Comuni Errori in una campagna Adwords

campagna google

Mi capita di frequente di parlare con dei clienti che hanno già sperimentato ad eseguire una campagna adwords,  provandoci da soli. I risultati sono stati certamente poco incoraggianti, un costo per click molto alto, e sicuramente pochi contatti, e pochissimi se non perfino nessun ordine.

I coupon che arrivano per posta, con il famoso buono da 75 € da utilizzare, ci ricordano che una campagna AdWords è semplice e veloce da fare.

Sembra veramente banale, sono solo quattro righe, una blu, due nere, e una verde con un link, in pochi  caratteri.

Però credetemi se vi dico che per guadagnarsi dei buoni risultati bisogna analizzare, testare e trasformare in seguito una campagna adwords.

E’ chiaro che se attivate una campagna AdWords, il traffico aumenta e il vostro contatore di statistiche ha un picco verso l’alto, ma il problema rimangono le conversioni.

Cosa si intende per conversioni? Le conversioni rappresentano il passaggio dell’utente a cliente.

Una campagna AdWords creata in maniera professionale è composta da molte variabili e molte tecniche che aiutano a renderla una buona campagna agli occhi di Google, questo comporta un aumento del Punteggio di qualità e di conseguenza una riduzione dei costi per click.

Per cui veniamo al punto, quali sono gli errori principali da evitare in una campagna AdWords?

campagne adwords

Quelli che elenco di seguito sono degli errori che più o meno valgono nella maggior parte delle campagne adwords.

1. Far arrivare gli utenti sulla home page

Una delle cose fantastiche di adwords è che si paga solo per il click ricevuto, per cui siete sicuri che una volta pagato per il click, le gli utenti sono indubbiamente arrivati sul vostro sito.

mandarli sulla home page, nella stragrande maggioranza dei casi, può essere un incognita.

Pensate a voi come utenti, atterrate su una homepage con un menù da 10 bottoni, una grande immagine, molte sezioni, in conclusione non è proprio fattibile, comprensibile trovarere il servizio/prodotto che stavate cercando.

Cercate di indirizzare i vostri utenti direttamente sulla pagina dove possono capire il servizio che cercavano su google e per il quale hanno scelto il vostro annuncio.
Facendo così diminuirete di molto la sparpagliamento degli utenti e indubbiamente otterrete molte più conversioni.

La cosa migliore di tutte è avere una landing page, cioè una pagina di atterraggio. Una landing page molto chiara, comprensibile e con pochi concetti, è la cosa migliore e dati alla mano aumenta di molto le conversioni.


2. Inserire 100 parole chiave in un solo annuncio

Ricordatevi ogni volta che la causa per cui google, negli anni, è diventato il motore di ricerca numero uno è stato la sua mania per l'attinenza delle ricerche con i risultati. Questa competenza è basilare anche nelle campagne adwords.

Non è adatto registrare tante parole chiave e forse poco pertinenti tra di loro, in un solo annuncio. Facendo così per prima cosa fare un annuncio di testo poco pertinente rispetto a tutte le parole chiave e il punteggio di qualità rasenta lo zero, il costo del click aumenta e scordatevi le conversioni.


3. Non seguire l’andamento della campagna


Un grossissimo sbaglio è quello di produrre una campagna adwords e non seguirne l’andamento.
Dopo alcuni giorni vi dovreste accorgere, che alcune parole chiave non convertono, alcune hanno migliaia di impression ma non vengono cliccate (il CTR è molto basso), alcune parole chiave sono troppo generiche e a fronte di centinaia di click non vi arriva nemmeno una sola domanda di preventivo.

Sono cose  normali, non si può affermare che una campagna nasca e finisca dopo la messa on line. Per cui bisogna continuamente ottimizzarla, migliorare, trasformare le  parole chiave, aggiungerne altre, correggere link di destinazione se no variare il testo dell’annuncio

4. Credere che le campagne siano tutte uguali


Questo errore è molto sottovalutato, ma è così, ho realizzato alcune campagne per clienti con lo stesso tipo di prodotto, lo stesso target e la stessa zona.

Le campagne AdWords anche per le stesse tipologie di prodotto o servizio possono essere molto diverse, nel costo del click, nei risultati e in molti altri fattori.

Alcuni di voi si è imbattuto in uno di questi errori?

Come scrivere SMS promozionali convincenti

Come scrivere SMS promozionali convincenti ecco alcune regole: devi essere chiaro, offri veramente dei vantaggi, cose utili, non tradire la fiducia, coinvolgi il cliente…sembra tanto… ma ricorda lo scopo dell’SMS promozionale è convincere qualcuno a fare qualcosa per te

Alcune cose da ricordare su come scrivere SMS promozionali

  • Promozione chiare, si deve chiaramente capire cosa offri
  • Motiva cosa offri: vantaggi, utilità, promozioni, sconti
  • Richiama all’azione
  • Firma sempre gli SMS, fatti riconoscere

Ancora...

  • Poche parole
  • Fatti niente bla bla tutti sono “competitivi, innovativi, moderni, interessanti”
  • Scrivi in forma attiva e non passiva, “Questo articolo è stato scritto da Claudio Ciraldo” da un senso di debolezza, fiacchezza. “Claudio Ciraldo ha scritto questo articolo” esprime forza, vigore.

Concretamente come scrivere SMS promozionali

Scrivere SMS promozionali del tipo...

Soluziona a problemi, poni un problema - dai la soluzione

  • "Mi hanno detto che non sei in forma. PALESTRA BODY via del bosco,2 con i suoi istruttori diplomati realizza la tua forma. Prenota al 095 123 123"
  • "Sei stufo di pagare bollette salate.  Passa a telefonia SUPER VIOP via del bosco,222 risparmi sino al 70% sulle bollette.  Telefona per info 095 123 123

Vantaggi,  poni una domanda - dai una soluzione

  • Vuoi risparmiare sul’ abbonamento in palestra? Passa a PALESTRA BODY. Abbonamento trimestrale a soli 99 euro. Per info chiama 095 123 456
  • "Vuoi mangiare bene e spendere poco? Vieni a cena al RISTORANTE CUOCO. Menu completo a base di pesce fresco a soli 39 euro. Via del bosco, 222"

Propongono una vincita, evidenzia le necessita – proponi la vincita

  • "Che bella idea!!! Prenota entro oggi una Piega + Taglio + Colore e VINCI 2 massaggi rilassanti. Prenota tel 095123456 ROSSI parrucchiere via Ulisse,12"
  • "Desideri splendide vacanze alle Maldive. Prenota entro Settembre VINCI un elegante set da viaggio. MONDO VIAGGI via del bosco,3 ti aspetta

Iniziano gli sconti,  informa - anticipa esci dal coro

  • "Iniziano i saldi! Solo per i nostri migliori clienti SUPER SHOP via del bosco,4 anticipa il saldo dal 15 al 30 dicembre.  Ti aspetto non perdere tempo"
  • "Aspetta gli sconti non sono ancora finiti SUPER SHOP via del bosco,4  per questo mese aumenta lo sconto 50 + 30"

Informazione, informa - invita

  • "Finalmente la nuova COLORAZIONE  che non contiene ammoniaca, rispetta la salute e l’ambiente. Rossi parrucchiere via Ulisse,12 Vieni a provare"
  • "Domenica 15 Dic. SUPER SHOP Via del bosco,2 ti aspetta alla presentazione della nuova collezione AUTUNNO-INVERNO aperitivo e  DJ Set .  Start ore 18"

Festività, evidenzia cosa fare per la festa – promuovi

  • "Grande promozione natalizia al SUPER SHOP  acquista abito da sera a soli 99 euro e per ogni acquisto una cintura cuoio omaggio. SUPER SHOP via del bosco,13 ti aspetta"
  • "Stai pensando ad un viaggio per capodanno? Mostra questo SMS a MONDO VIAGGI via del bosco,3 ottieni uno sconto del 20% su tutti i viaggi di capodanno"

Omaggio offerta sconti, invita a comprare - omaggia, sconta, offri

  • "Questo Martedì e Mercoledì acquista 2 camice ricevi in OMAGGIO 2 Cravatte. SUPER SHOP via del Bosco,12. Ti aspetto."
  • "Speciale PALESTRA BODY via del Bosco,33 entro settembre presenta questo SMS  alla reception e scegli un mese GRATIS e una SCONTO del 20% per tutto l'anno"

Periodi, scegli il periodo - invoglia

  • "L'estate è vicina, preparati alla prova costume  venerdi 2 check up corpo GRATUITO con la consulente beauty spa. Prenota subito BEAUTY SPA 095 123 123"
  • "Speciale estate CALZATURE SHOP via del Bosco,22 ti regala un codice coupon di 20 euro per tutti gli acquisti da spendere entro 30 Giugno.  Codice : ft235ht"

Scarsità, evidenzia - proponi

  • "Ultime 10 scarpe NICE CORSA solo da noi a 90 invece di 150 euro CALZATURE SHOP via del Bosco,22. Affrettati offerta limitata"
  • "Ultimi giorni di saldi con sconti sino al 70% Apertura straordinaria anche Domenica, SUPER SHOP via del Bosco,12. Non perdere tempo ti aspetto"

Auguri di compleanno,  inserisci sempre il nome del cliente l’SMS sembra più personale

  • Claudio, Ti faccio tanti auguri di buon compleanno, voglio regalarti una maglietta, passa in negozio a ritirala, NEW LOOK via del bosco 3
  • Mario, auguri tanti auguri di buon compleanno, in questo giorno speciale voglio regalarti un TAGLIO, prenota Tel 023 456 567 Parrucchiere POLDO via del bosco 12

Articolando SMS marketing in più messaggi, crea una storia - incuriosisci

  • 1 sms  " Maria la mega festa d’inaugurazione è vicina… preparati…ancora 3 giorni SUPER SHOP via del bosco,3"
  • 2 sms "Maria ti aspetto alla mega festa di inaugurazione: questa sera ore 18.00 via del bosco,3 SUPER SHOP ti aspetta non mancare"

Tutti gli SMS di esempio non superano 160 caratteri 

Aspetta non ho ancora finito

" NON SCRIVERE SMS PROMOZIONALI TUTTO MAIUSCOLO E’ PIU’ DIFFICILE DA LEGGERE E SEMBRA GRIDATO "

Quando scrivi SMS promozionali controlla il contatore del numero caratteri degli SMS non superare 160 caratteri .Cosi eviti di inviare Long SMS (oltre 160 caratteri costano il doppio)

Controlla le notifiche di ricezione cosi elimini i numeri di cellulare non più validi è risparmi sugli invii successivi.

Se vuoi ti aiutiamo a gestire al meglio la tua campagna marketing SMS, contattaci per maggiori informazioni

Test Lavoro

Benvenuti nella sezione test lavoro. In questa pagina proponiamo due test sul lavoro: con test psicoattitudinali e di personalità, ai quiz con domande di psicologia per aiutarti nell’orientamento al lavoro, i test ti daranno in pochi minuti una piccola mano a trovare il lavoro ideale per il tuo futuro.

I nostri test sono offerti al 100% in modo GRATUITO!

test lavoro

 Test di orientamento al lavoro: Questo test di orientamento al lavoro ti aiuta a individuare il tipo di lavoro più adatto alle tue competenze, al tuo stile, ai tuoi gusti, alle tue aspirazioni e alle tue capacità. Il tipo di attività che possa darti le soddisfazioni che ti aspetti da un lavoro che possa essere definito gratificante.

 Test di valutazione dei candidati: Questo è un test reale. Presso importanti aziende viene somministrato dal dipartimento "Risorse Umane" ai candidati alla ricerca di un'assunzione e di un posto di lavoro. Scopri come ti vedono gli altri... e come potrebbe vederti un potenziale datore di lavoro.

 

Nuova attività? ...e adesso come faccio a farmi conoscere?

Quando si avvia una nuova attività, sono molte le cose a cui pensare e spesso ci si dimentica di focalizzare l’attenzione su un aspetto fondamentale: i clienti.

Siamo talmente prese ad organizzare il nostro lavoro, il sito, la pagina Facebook, i biglietti da visita, il commercialista che ci dimentichiamo che, senza avere clienti, è dura cominciare! Apriamo la porta (virtuale o non) della nostra attività e poi ci troviamo a rimirare tutto il nostro meraviglioso operato, girandoci i pollici frustrate sulla sedia, nell’attesa spasmodica che il telefono squilli o che trilli la notifica dell’email. È vero che qualche volta per avere i primi clienti ci vuole fortuna, ma non lasciatevi affabulare dalla negatività che c’è in giro, trovare clienti si può!

Negli anni ho usato tante tecniche per conquistare “lead” e cioè contatti di persone potenzialmente interessate ad acquistare i miei servizi: alla fine uno dei trucchi migliori è decisamente il più semplice.

La vecchia e sana richiesta di aiuto a chi ti sta vicino.

Poco fancy? Forse. Efficace. Assolutamente sì.

Rivolgersi alle persone che ci sono vicine e chiedere loro una mano è sempre l’idea più rapida per ottenere risultati. Certo, applicare questa tecnica prevede che abbattiamo un po’ del nostro orgoglio e del nostro pudore, simpatici sentimenti che ci spingono sempre a trattenerci dal chiedere aiuto, e prevede anche che smettiamo di aspettare che siano gli altri ad informarsi su cosa facciamo, prendendo noi l’iniziativa a facendolo in modo elegante e ben organizzato.

Ecco quindi come mettere in pratica le tecnica della lettera di referenze.

A chi inviarla

  • Amici ed ex colleghi
  • La tua lista di contatti email e Facebook
  • Clienti passati o attuali
  • Centri di Influenza ( Chi sono? Persone che tutti giorni entrano in contatto con persone che possono essere dei tuoi potenziali clienti. Ad esempio il parrucchiere, l’estetista, la barista, la maestra di yoga etc)

Come scriverla

Utilizza un tono amichevole ed informale e segui questa traccia

    • Saluta e di’ subito perché stai scrivendo

Ciao TizioCaioeSempronio, come sai (o forse no) ho deciso di cambiare lavoro e dedicarmi al 100% ad offrire trattamenti di reiki e shiatsu, non più solo nei weekend e la sera, ma full time nel mio nuovo studio in [indirizzo].

    • Chiedi referenze

Ti scrivo per chiederti se ti viene in mente qualcuno che potrebbe beneficiare di uno dei miei trattamenti.

    • Descrivi il tuo cliente ideale

Sto cercando persone che, come te, abbiano una certa apertura mentale, che vogliano migliorare il proprio benessere fisico e mentale e che vogliano sviluppare maggiore fiducia nel loro istinto e seguirlo con naturalezza.

    • Scrivi quali sono i servizi che offri e quali benefici permetti di ottenere alle persone che se ne avvalgono

I miei trattamenti durano 45/60/90 minuti a seconda dell’obiettivo che si vuole raggiungere e propongo pacchetti da 3/5/10 trattamenti…

    • Scrivi cosa offri alle persone alle quali loro ti referenzieranno  (un coupon, uno sconto, un colloquio conoscitivo, un invito ad un tuo evento)

I tuoi amici, familiari, colleghi e soci hanno tutto da guadagnare e niente perdere: se non saranno completamente soddisfatti della loro prima sessione, rimborserò loro il costo del trattamento. Inoltre, per ogni persona che mi manderai, ti offrirò una guarigione gratis!

    • Dai istruzione chiare su come farti contattare dalle persone che ti manderanno.

Per favore, chiedi ai tuoi amici di chiamarmi al [telefono] o di scrivermi a [email] e di indicare il tuo nome come la persona che mi ha suggerito. Grazie mille e a presto!

Bene, ora sai tutto: non ti resta che personalizzare la lettera seguendo la traccia sopraindicata ed inviarla.

Le mie personali statistiche mi dicono che generalmente 1/5 delle persone a cui mandi la mail, ti mandano qualcuno: quindi se hai 100 amici, aspettati i tuoi primi 20 clienti!

In bocca al lupo!

Scopri gli errori online che possono mandare in fumo la tua vendita offline!

Sei un venditore? Scopri quali sono i 2 errori micidiali che devi evitare online, per non mandare in fumo le tue vendite offline.

In questi ultimi anni, anche in Italia, sono usciti tantissimi libri e corsi (sia online che offline) sulle tecniche di vendita. Alcuni sono buoni, altri meno buoni, altri ancora decisamente scadenti. Ma il punto non è tanto, o solo, questo.  Quasi tutti i materiali formativi per imparare a vendere disponibili in Italia (che siano libri, corsi dal vivo, corsi online o corsi in formato digitale), si concentrano sempre e solo sul processo di vendita vero e proprio.

Tuttavia, manca una parte assolutamente fondamentale che, con la diffusione e l’uso del web presso una fascia sempre più ampia della popolazione italiana, può decretare il successo o il fallimento inesorabile di una vendita prima ancora che abbia luogo il processo di negoziazione vero e proprio tra il venditore e il potenziale cliente.

A cosa mi sto riferendo? Semplice: al prima. Cosa facciamo tutti noi, sempre più spesso, quando qualcuno ci vuole vendere qualcosa o quando noi stessi siamo interessati a comprare una merce/servizio? Semplice: prima di comprare facciamo spessissimo una ricerca su internet che, nel 99% dei casi, significa: fare una ricerca su Google, il motore di ricerca numero uno al mondo.

ricerca su internet

Facciamo un esempio pratico: mettiamo che il sig. Rossi, agente per conto di un’azienda di climatizzazione, voglia vendere un condizionatore d’aria al sig. Bianchi, proprietario di un grosso e rinomato negozio di abbigliamento. Rossi telefona a Bianchi per fissare un appuntamento e quest’ultimo pare interessato perché, in effetti, aveva intenzione già da un po’ di tempo di cambiare l’obsoleto condizionatore d’aria, che ormai stazionava da più di 15 anni all’interno del negozio.

Alla fatidica domanda di Rossi: “Guardi io sarei libero i giorni x e y all’ora z. Quando è che per lei è più comodo?” Bianchi risponde prendendo tempo: “In questo momento mi è difficile organizzarmi, perché dovrei definire tutta una serie di cose lasciate in sospeso. Guardi la richiamo io al massimo entro due giorni, ci conti pure!”

Che cosa farà Bianchi nel frattempo? Andrà su Google e cercherà informazioni sull’azienda di Rossi. Dopo di che, molto probabilmente, andrà su qualche social network (Facebook in primis!) per vedere se ci sono info anche sul sig. Rossi. A questo punto possono avvenire due cose online:

1) Bianchi trova tutte ottime informazioni sull’azienda del signor Rossi e anche su quest’ultimo…e così decide di fissare l’appuntamento.

2) Bianchi trova informazioni scarse, o addirittura negative, su Rossi e/o la sua azienda…e così decide di non fissare nessun appuntamento.

Purtroppo è facile constatare come, sempre più spesso, moltissime vendite non vadano in porto a causa di ciò che accade al punto 2 appena descritto. Tipicamente, il potenziale cliente va sul sito dell’azienda e magari trova una roba a dir poco pietosa: sito in flash pieno di animazioni e musichette, pochissimo contenuto testuale utile, lentezza esasperante nel caricamento delle pagine, usabilità prossima allo zero e, dulcis in fundo, i banner di AdSense che rimandano ai siti dei competitor!!!

Ammetto che ho appena fatto una summa di tutte, o quasi, le cose negative che possono capitare in un sito, tanto da scoraggiare un potenziale cliente. Tuttavia, è facile constatare come, spessissimo, basti soltanto una di queste cose per distruggere tutto.

web reputation

Ma non finisce qui! Il sig. Bianchi decide di dare una sbirciatina anche su Facebook e trova il profilo del sig. Rossi. La foto in bacheca non fa presagire nulla di buono: il sig. Rossi è a petto nudo con una maschera stile “V For Vendetta”.  Le altre foto lo ritraggono sui divanetti di una discoteca, con uno sguardo non proprio lucido. Invece i post in bacheca riportano contenuti discutibili.

Questi sono i problemi (reali!) che possono mandare in fumo una trattativa di vendita, prima ancora che essa sia  iniziata. Vediamo adesso quali sono le soluzioni e gli “antidoti” indispensabili alla situazione appena descritta.

Per quanto riguarda il sito dell’azienda, è necessario mettersi nella testa del potenziale cliente e chiedersi: “Se io fossi un cliente medio, che cosa vorrei vedere di utile per me all’interno del sito?”

Il cliente vuole musichette e animazioni in flash, che magari rallentano in maniera esasperante il caricamento del sito, rendendolo anche poco usabile? Non credo. Vorrà avere informazioni chiare e semplici su ciò che è di suo interesse. Ovvero, tanto buon copy accompagnato, quando serve, da qualche immagine chiara ed esplicativa.  Inoltre, bisogna assolutamente evitare di inserire tutto ciò che risulta superfluo o che potrebbe, addirittura, rischiare di dirottare il potenziale cliente verso le offerte commerciali dei concorrenti (vedi il discorso dei banner AdSense sopra accennato).

“Ma se la mia azienda non è disposta a investire in un sito che sia un minimo decente?”

Prima di continuare, apro e chiudo una breve ma importante parentesi: tu sei un venditore e non un dipendente, ergo ragiona da imprenditore di te stesso. La tua azienda mandante non è il tuo datore di lavoro, ma soltanto un “datore di magazzino”. Detto questo, tu devi pensare al tuo lavoro di venditore come a una “commerciale unipersonale” e quindi, se l’azienda non è disposta a mettere online un sito che sia un minimo decente, allora dovrai pensarci tu!

…E non per fare un piacere all’azienda: ma per semplificare e agevolare il tuo lavoro di venditore“Signor Bianchi intanto che lei decide il giorno dell’appuntamento, le lascio l’indirizzo del mio sito dove può trovare subito qualche informazione utile.”

Invece, per quanto riguarda il discorso dei social network, le cose migliori da fare sono per fortuna molto più semplici e alla portata di tutti. Prima di tutto, bisogna avere un profilo su tutti i maggiori social network. Non solo su Facebook, ma anche su LinkedIn e Twitter. Perché? Perché se ti cercano su Google con nome + cognome, la prima pagina deve essere “colonizzata” dai contenuti che sono sotto il tuo diretto controllo.

Invece, per quanto riguarda i contenuti, non c’è nulla di complicato: usa tue immagini sobrie e professionali, e lascia al di fuori dei social tutto ciò che potrebbe disturbare i tuoi potenziali clienti o farti ritenere poco professionale e inaffidabile. Non è difficile da fare, basta solo un po’ di sano buon senso.

Volendo concludere: oggi come oggi, per avere successo commerciale, non è più sufficiente saper padroneggiare delle buone tecniche di vendita in quanto, se non viene curata per bene la propria presenza online, il serio rischio che si corre è di vedere vanificata ogni minima possibilità di poter anche solo iniziare la trattativa di vendita con un potenziale cliente.

fonte: www.ninjamarketing.it

La maggioranza di siti Web non ha visibilità sui motori di ricerca!

visibilità motori di ricerca

la maggior parte delle aziende affermano: su Google la mia azienda c'è, basta scrivere il nome, sono anche il primo”.

Verità assoluta, ma avete provato a scrivere sul browser di Google i prodotti e servizi che offre la vostra azienda, aggiungendo anche il nome della vostra città? Provate!

I clienti cercano proprio questo, non cercano il nome della vostra azienda se non vi conoscono, desiderano risultati sui prodotti che ricercano, prestazioni, servizi, notizie, informazioni. Chi cerca sui motori di ricerca si ferma al massimo alla seconda pagina del motore.

Posizionarsi sui motori di ricerca (SEO ) è necessario proprio per ottenere la massima visuale del vostro Sito nelle pagine dei risultati del motore di ricerca (Search Engine Report Page) per definite parole chiave di ricerca.

Bisogna lavorare sulla ottimizzazione delle pagine del vostro sito Web, occuparsi delle chiavi di ricerca da voi scelte oppure da me consigliate. L’obiettivo finale è la visibilità del vostro sito Web a fronte delle ricerche effettuate sui motori di ricerca, ottenendo dei risultati stabilizzati sui motori di ricerca.

Questi sono i servizi di web marketing che offro per la promozione del vostro sito Web.

Posizionamento sui motori di ricerca detto anche posizionamento naturale o organico (SEO – Search Engine Optimization). Questo avviene tramite un’attività di razionalizzazione delle pagine del sito internet, permettendo la visibilità nei primi risultati di ricerca, per determinate parole chiave da voi scelte.

Pubblicità in rete Web

 la gestione di campagne di Pay Per Clickper essere visibili da subito con l’esposizione di annunci pubblicitari (links sponsorizzati) nelle ricerche effettuate sui motori di ricerca da parte degli utenti di internet.

Blog aziendali e siti dinamici

tramite un sistema di gestione dei contenuti “Pannello di Controllo” (CMS ) è possibile aggiornare autonomamente e con estrema facilità il vostro sito Web inserendo velocemente nuovi articoli (comunicati, avvenimenti, raccomandazioni, conoscenze, nuovi prodotti e nuovi servizi) facendo condividere con altre persone la vostra visione dell'azienda e promuovendone l’attività a potenziali clienti.

 Commercio elettronico

proporre i vostri prodotti alla vendita diretta on line (e-commerce) è vantaggioso per acquisire una fetta di mercato. La vostra attività on line. Aperta 24 ore su 24.

Guida per cancellare la cache

Quando capita di dover dire ad una persona "Cancella la cache del browser" risulta un problema dover spiegare l'operazione se tale persona non ha la più pallida idea di come si faccia.

Questa è  una guida completa e semplice che descrivi chiaramente il procedimento

Per prima cosa bisogna capire quale browser si sta utilizzando. La cosa è semplice, basta guarda l'icona con cui si apre il programma e compararla con quelle qui sotto

svuotare la cache

Come cancellare la cache in Firefox

Per cancellare la cache in Firefox è sufficiente tenere premuti contemporaneamente i tre tasti CTRL, MAIUSCOLO  e CANC.
I primi due si trovano solitamente in basso a sinistra della tastiera,  mentre il terzo è nella parte destra.

Vi comparirà una finestrella in cui dovete selezionare TUTTO nell'intervallo di tempo, spuntare le opzioni CACHE e COOKIE e poi premere "Cancella adesso".

Come cancellare la cache in IE

In Internet Explorer premete il tasto ALT sulla tastiera. In alto comparirà una barra dei menu, in cui è evidenziato il primo elemento (file). Cliccate su "Strumenti" e poi su "Opzioni Internet" (dovrebbe essere l'ultimo).

Nella finestra che appare cliccate sulla tab "Generale" e poi selezionate solo le opzioni "File temporanei di Internet" e "Cookie" e poi cliccate su "Elimina".

Come cancellare la cache in Chrome

Come in Firefox per cancellare la cache in Chrome è sufficiente tenere premuti contemporaneamente i tre tasti CTRL, ⇧ MAIUSCOLO  e CANC.

I primi due si trovano solitamente in basso a sinistra della tastiera,  mentre il terzo è nella parte destra.

Vi comparirà una finestrella in cui dovete selezionare "Tutto" nell'intervallo di tempo, spuntare le opzioni "Svuota la Cache" e "Elimina i cookie" e poi premere il puldante "Cancella i dati di navigazione".

Come cancellare la cache in Safari

In Safari devi aprire il menù "Safari" nella barra degli strumenti in alto e selezionare "Vuota la cache" e poi cliccare sul pulsante "Vuota" nella finestra che appare

Come cancellare la cache in Opera

In Opera  premete contemporaneamente il tasto CTRL e F12, cliccate su "Avanzate" in alto, su "Cronologia" nel menu a sinistra e poi sul pulsante "Svuota adesso".

Web Marketing Cos'è?

WEB MARKETING SIGNIFICATO E SPIEGAZIONE

web marketing

Il web marketing è il campo delle attività di promozione della ditta che usa il condotto delle rete web per esaminare il mercato della rete internet e espandere i rapporti commerciali con promozioni, pubblicità, distribuzioni, vendite, assistenze alla clientela, ecc.) tutto tramite il Web. Solitamente le attività di marketing in rete si spiegano per prima cosa con la pubblicazione di un progetto, poi nella costruzione di un sito internet e la sua pubblicità, in questo modo la ditta sorveglia il canale web invitando i visitatori interessati ai prodotti oppure ai vari servizi.

Il web marketing si affianca quindi alle strategie di promozione e/o vendite tradizionali e alle analisi di mercato non in linea, così per permettere di avviare un rapporto con il pubblico di questo settore; un esempio di questo contatto è il negozio virtuale (o negozio in rete, negozio online, business shop, store online).

La strategia alla base di un progetto di web marketing è far ottenere al sito la massima visibilità. Coerentemente con l'obiettivo, la tattica principale è portare il proprio sito web ai primi posti nelle pagine dei risultati di un motore di ricerca, allo scopo di renderli più visibili di quelli dei concorrenti, e quindi preferibili.

Del web marketing se sempre occupato il webmaster del sito, oppure, nei siti più grandi, un webmaster specializzato. Negli ultimi anni si è assistito alla nascita e all’affermazione di agenti di consulenza specializzati, denominati

(agenti per l'ottimizzazione sui motori di ricerca) (SEO agent).

 
 

Le attività che oggi caratterizzano il lavoro del webmaster sono il web marketing e le seguenti:

Ottimizzazione

Posizionamento

Marketing dei motori di ricerca

Pay per click, o Pagamento per clic

Campagna Banner

Programma di affiliazione

Mentioning

Rientra tra le competenze del web marketing ogni azione a pianificazione che abbia come finalità il ritorno sull'investimento (ROI) di un progetto online. L’azione si sviluppa attraverso l’ideazione di un progetto, il coordinamento della sua realizzazione, l'analisi dei risultati, la gestione di ciò che segue la messa in opera, la sua promozione e la gestione della reazione del pubblico.

Appartiene al piano di web marketing anche l'attività di modifica della percezione di una marca o di un servizio grazie a strategie di interazione con utenti e il mercato. Ogni progetto (con obiettivi) pensato per la rete deve essere coordinato da un piano di web marketing.

Spesso si confondono il web marketing con la semplice promozione online o pubblicità di un sito sul web. In realtà così come la pubblicità tradizionale è uno strumento gestito dal piano di marketing, la campagna promozionale tramite banner e link pay per click è organizzata e gestita all’interno del piano di web marketing.

Link Building...Che cos'è? a cosa serve?

Link Building serve per  aumentare la Link popolarità del vostro sito web. Si tratta in sostanza di un servizio che va ad aumentare in modo manuale (building) il numero di link che “puntano” verso il vostro sito internet, aumentando di conseguenza la popolarità (popularity) del sito.

link buildingA cosa serve?

Come succede ai Vip nostrani e agli attori di Hollywood, più si è famosi e più si è visibili. La stessa cosa vale per i siti web, più si è popolari più visibilità si acquista agli occhi dei motori di ricerca e dei potenziali clienti. In particolare, per i motori di ricerca, possiamo vedere ogni link in entrata al nostro sito come un voto. Maggiore è il numero di voti acquisiti, maggiore sarà la posizione guadagnata nei risultati delle ricerche.

Quali parole saranno “linkate”?

In genere corrispondono alle parole chiave  con cui volete essere trovati nei motori di ricerca, ma potrebbe essere anche il nome dell’azienda o del prodotto nel caso si voglia aumentare la visibilità del brand associato al vostro business.

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Contatti

Via XXV Aprile, 51 .
37053 Cerea (VR) Italy
Tel 348.2422339
Email info@rimpresa.com

We are Social

NewsLetter

Iscriviti per ricevere gratuitamente la Newsletter